Sfogliato da
Tag: romanzo

Elementi del romanzo (LA TRAMA) pt.1

Elementi del romanzo (LA TRAMA) pt.1

LA TRAMA, dal racconto al romanzo Abbiamo lavorato sull’esame di una singola pagina per acquisire la capacità e l’arte di riscrivere. Se non riusciamo a controllare una pagina, come possiamo pretendere di scriverne cento? Intendo scriverle bene. Scarabocchiarle siamo capaci tutti, fin dalla prima elementare. Ecco che siamo pronti, o almeno ci vogliamo provare. Qualcuno ha sopportato a fatica il lavoro sulla riscrittura, ma adesso tira fuori il suo romanzo dal cassetto e sa che ci deve metter mano. Mi…

Leggi tutto Leggi tutto

Elementi del romanzo (IL CONTESTO STORICO)

Elementi del romanzo (IL CONTESTO STORICO)

IL CONTESTO STORICO, indispensabile È incredibile come molti non danno importanza al contesto storico. Nemmeno quando si parla di storia. Figuriamoci quanto è facile non considerarlo nel lavoro di narrazione nel quale fantasia e invenzione sono elementi essenziali. Angela, alla quale piace abbinare i suoi gialli all’arte, sta molto attenta a non sbagliare. Mariangela, addirittura, non usa parole che in quel contesto storico non esistevano. Anna Rosa, che insegna alle superiori, ricorda come il buon Lisander fa parlare Renzo e…

Leggi tutto Leggi tutto

IO DOVEVO UCCIDERE

IO DOVEVO UCCIDERE

IO DOVEVO UCCIDERE * Dedichiamo qualche riga ai serial killer, figure che popolano la letteratura di genere da un certo momento in poi. La colonizzazione è stata inevitabile se pensiamo alla loro presenza inquietante nella cronaca e al fascino che esercitano, come personificazione di ciò che è primordiale e irrazionale in noi. Si è giunti al termine serial killer a partire dagli anni ’80 negli Stati Uniti e da lì sono nate ulteriori definizioni e classificazioni anche se gli assassini…

Leggi tutto Leggi tutto

Pasqua 1985

Pasqua 1985

La primavera del 1985 era esplosa all’improvviso dopo un inverno rigido e nevoso. Nel giardino di casa le camelie spargevano petali rossi ai loro piedi. La magnolia, alta oltre il balcone, apriva in anticipo i grandi fiori bianchi e il profumo intenso entrava dalle finestre della sala, lasciate socchiuse per far entrare il tepore del sole. Papà aveva dato il primo taglio della stagione al prato e si preparava a grigliare il pesce e le verdure. Mamma infornava le costine…

Leggi tutto Leggi tutto

Elementi del romanzo (intensità e sviluppo)

Elementi del romanzo (intensità e sviluppo)

INTENSITÀ E SVILUPPO, altrimenti il lettore si addormenta E così, attraverso i personaggi e le descrizioni, sviluppiamo la nostra storia. Forse volevamo solo scrivere un racconto, e ne è venuto fuori un romanzo. O viceversa. Avevamo in mente duecento pagine e abbiamo risolto con venti. E a questo punto le domande sono molte. È meglio iniziare quando abbiamo in mente tutta la storia, oppure la inventiamo scrivendo? È meglio così o cosà? Quello che abbiamo appreso nello scrivere racconti brevi…

Leggi tutto Leggi tutto

Elementi del romanzo (i paesaggi)

Elementi del romanzo (i paesaggi)

I PAESAGGI, ogni uomo ne ha uno dentro di sé Alcuni non li considerano nemmeno, scrivono storie lunghissime e non si vede un albero, un fiume, una montagna, un fiore o un prato. Per altri sono irrinunciabili. Non potrebbero raccontare una storia senza un’ambientazione precisa. Per altri poi il vero protagonista è il paesaggio. Come al solito, non preoccupatevi, e fate come volete. Non sono questi i problemi della scrittura, e non chiedetemi il solito elenco di vari tipi di…

Leggi tutto Leggi tutto

Regalo di Natale

Regalo di Natale

Nevica nell’oscurità. Mario è in piedi sopra il tetto di un garage, indossa un berretto di lana e una maschera da sub. La barba incolta, gli occhi verdi del padre.Mario era venuto alla luce trentuno anni fa, dodici giorni oltre il termine, non l’unico ritardo per lui. Sua madre, osservandolo crescere, diceva: forse gli manca un gradino per salire al primo piano, non importa, quello che conta è che sia un bimbo felice. Zio Gino, dal canto suo, asseriva che…

Leggi tutto Leggi tutto

Luce ferma

Luce ferma

Debora è stesa sul tappetino del bagno, la dose dà i suoi primi, meravigliosi effetti. La volta celeste le gira attorno, c’è solo un puntino che non si muove, è Venere. E lei ripercorre la sequenza di eventi della giornata come in un sogno.A mezzogiorno, con alcune colleghe, era andata al ristorante giapponese al posto della solita mensa. A un certo punto, lo sguardo di Jessica, la capo-reparto, fu catturato da qualcosa sopra la sua testa. Debora s’era girata di…

Leggi tutto Leggi tutto