XI EDIZIONE CONCORSO“IL CORTO LETTERARIO E L’ILLUSTRAZIONE”

XI EDIZIONE CONCORSO“IL CORTO LETTERARIO E L’ILLUSTRAZIONE”

13 aprile 2024

“Il giorno più lungo del Corto”

AUTORI PREMIATI

SEZIONE RACCONTI D’AMORE sponsor Edizioni IL CAVEDIO (al primo classificato 1000 euro)

Verso di ispirazione: da una lacrima sul viso ho capito tante cose (Mogol, Bobby Solo)

MIRACOLO D’AMORE di Rosella Bottallo

L’autrice presenta una tenera storia d’amore nella terza età. Lo stile semplice, ma non banale, è capace di coinvolgere il lettore con empatia. Il ritmo narrativo è scorrevole, e mantiene un crescendo fluido verso il colpo di scena finale, dove l’ironia di quella “lacrima sul viso” ci strappa un sorriso.


SEZIONE RACCONTI ALBERI NEL MONDO sponsor FITO-CONSULT(al primo classificato 1000 euro)

Verso di ispirazione: per fare un albero ci vuole il seme (Rodari, Endrigo)

MIA FIGLIA di Fabrizio Tummolillo

Un delicato racconto in prima persona, che cattura il lettore fin dalle prime righe. Lo stile è lineare e alterna accenni descrittivi a dialoghi interiori. Si crea così un’atmosfera di condivisione tra i dolori della vita di un uomo e i cicli della natura.


SEZIONE RACCONTI DI GUERRA E DI PACE sponsor ANMIG VARESE (al primo classificato 1000 euro)

Verso di ispirazione: è una storia vera che non mi dà pace (Gerardina Trovato)

LA VALLE DELL’EDEN di Roberto Filippini

L’autore richiama la prima e la seconda guerra mondiale. Anche un piccolo paese di gente perbene ne è rimasto coinvolto. Nel cuore di una mamma una ferita che sanguina ancora in una pace violentata per sempre.


SEZIONE GIORNALISMO ARTICOLI sponsor Anmig Varese e VareseNews (al primo classificato 500 euro)

LA PANDEMIA, prima e dopoLA GUERRA IN UCRAINACONFLITTO ISRAELO-PALESTINESE

DONALD TRUMP UOMO DI PACE? di Paolo Crugnola

Un’ipotesi che molti sperano e altri inorridiscono all’idea, trattata con un linguaggio giornalistico prudente, ma piacevolmente simpatico, fin dal titolo.


SEZIONE GIORNALISMO VIGNETTE sponsor Anmig Varese e VareseNews (al primo classificato 500 euro)

Giorgio Gino Giunta la cui vignetta è nella copertina dell’antologia

Dalla prefazione dell’Antologia:

Benedetto Croce sosteneva che l’artista indica una sua visione, e il fruitore dell’opera è libero di svilupparla secondo la propria sensibilità. In prima di copertina, la vignetta di Giorgio Gino Giunta, risultata vincente nel Concorso, si apre a diverse letture. C’è chi, nella figura del tennista, ha visto un famoso campione che ha rinunciato a un torneo internazionale in difesa delle proprie convinzioni. Altri hanno notato la canottiera da ragazzino, o magari di una ragazza, e non la maglietta di un professionista. Altri ancora si sono riconosciuti nel gesto forte e perentorio di mandare lontana quella palla a forma di Coronavirus e andare oltre, e chi ha pensato non solo all’epidemia, ma a tutti i mali che ci affliggono, in un lancio verso la pace e la libertà.


Nel corso della giornata sono stati anche letti i seguenti racconti e articoli:

FIDARSI È BENE di Benedetta Pivetti

Una coppia di oggi si affronta in una lotta ad armi pari. Il turbine di equivoci e incomprensioni é reso con efficacia dalla scelta stilistica del racconto in forma di dialogo. Lo scambio di battute crea un ritmo incalzante verso l’inevitabile rottura, ma “una lacrima sul viso” ha il potere di riaprire il dialogo laddove le parole hanno fallito.

L’AVESSE VISTA, QUELLA LACRIMA di Mario Trapletti

Una fotografia, una lacrima. L’interessante espediente narrativo riporta in vita con freschezza e stupore un ricordo giovanile, sepolto tra i mille eventi del passato. E la forza di “una lacrima sul viso” restituisce dignità a una storia d’amore adolescenziale e la riveste di rimpianto.

L’OLIVO di Elisabetta Antichi di Cagliari

Il racconto è costruito su due piani temporali dal taglio fotografico, da cui il seme emerge come simbolo di vita, capace di sfidare il tempo e la morte. Al lettore la scelta del finale.

L’OLIVO di Silvia Faini

Tra i profumi della macchia mediterranea, l’olivo assume il ruolo da protagonista sensibile e premuroso. Un’ode all’amicizia tra l’uomo e la natura.

IL VELOCISTA di Echo Ranzoni

Un breve racconto che racchiude una vita intera. Non è cosa semplice da realizzare e l’autore lo fa alla grande, seguendo la velocità del protagonista, senza dimenticare particolari e descrizioni in una solida struttura narrativa.

AURORA di Andrea Bardelli

Un banale incidente svela i valori di un’umanità che ritrova sé stessa nel rispetto e nell’aiuto reciproco. Il messaggio di speranza proposto dall’autore è semplice e autentico.

L’11 SETTEMBRE CONTINUA IN ISRAELE di Giuseppe Geneletti

Un documento attento e preciso invita il lettore alla riflessione partendo da dati di fatto.

LA PANDEMIA di Maurizio Marchesi

Un giornalismo fatto in casa, forse più efficace di tanti “professionismi”. Se non altro in sincerità e libera riflessione.


Lucia Botti ha illustrato le problematiche della fibrosi cistica, alla cui Fondazione per la ricerca andranno i ricavati della pubblicazione dell’antologia.

Sul nostro sito sarà aperta una nuova rubrica intitolata LA PALESTRA DEI NUOVI TALENTI ispirata ai tre amici giornalisti Gaspare Morgione, Pierfausto Vedani e Maniglio Botti. Saranno pubblicati tutti i racconti, articoli e vignette dell’Antologia, con l’augurio che la collaborazione con il Cavedio Cult possa andare oltre lapartecipazione al Concorso. La tradizione non è la custodia delle ceneri, ma il rinnovarsi del fuoco (G.Mahler)
Sull’opuscolo “Fito-consult & gli Alberi” racconti scelti con tema Alberi. (Tiratura di 8.000 copie spedite agli amici di Fito-consult)
Sul quotidiano online VareseNews con 200.000 click giornalieri selezione di racconti, articoli e vignette.
Sulla pagina Facebook de “IL CAVEDIO – VETRINA DA LEGGERE” saranno pubblicati tutti i racconti, gli articoli e le vignette dei partecipanti al concorso.

In settimana saranno effettuate le spedizioni con “piego di libri”a chi non era presente.

IL CAVEDIO associazione culturale e sportiva dilettantistica APS ———————————————– segreteria1997@ilcavedio.org